A quale altezza è meglio posizionare le applique? Ecco 5 consigli per trovare la misura ideale

27 Luglio 2016
A quale altezza è meglio posizionare le applique? Ecco 5 consigli per trovare la misura ideale

Ricorrere alle applique per illuminare casa è una cosa abbastanza comune. Possono essere usate come luce di fondo in ambienti non molto spaziosi come i corridoi, oppure come luce d’accento o illuminazione indiretta. Ma così come avviene per le lampade a sospensione è importante posizionare le applique all’altezza ideale! Qual è questa altezza ideale? Proveremo a spiegarvelo nelle prossime righe.

Regola generale: mai piazzare le applique ad altezza occhio

Prima ancora di chiamare in ballo l’altezza standard utilizzata per le applique, facciamo un accenno alla regola generale da cui prende origine lo standard. Le applique andrebbero fissate ad un’altezza superiore rispetto a quella dell’occhio umano (cioè sopra i 150-180 cm) per evitare inutili e fastidiosi abbagli (se consideriamo applique senza schermatura o con lampadine in vista).

Altezze standard delle applique

Non esiste una vera e propria altezza standard per le lampade da parete. Navigando tra diversi forum si trovano persone che parlano di 190 cm, altre di 220 cm. In linea di massima queste 2 altezze vengono stabilite per convenzione in base ad altre misure standardizzate come quella dei soffitti (270 cm) o quella delle porte (210 cm). È facile intuire però che se le misure nella nostra abitazione non corrispondono a quelle convenzionali, salta anche la regola per le applique.

Applique a led TABLET inserita in un vano scale

Scegliere l’altezza in base allo scopo dell’illuminazione

Non va poi dimenticato che le applique possono essere usate per vari tipi di illuminazione e che in base all’uso specifico può variare anche l’altezza utile. Se ad esempio le usiamo come luce d’accento per mettere in evidenza quadri o altri elementi decorativi, i diffusori andranno fissati più in alto o più in basso rispetto al complemento d’arredo, in modo che il fascio di luce colpisca il punto desiderato.

Altro esempio? Usando lampade da parete come alternativa alla classica abatjour da comodino (luce funzionale) chiaramente bisognerà posizionarla molto più bassa!

5 consigli per stabilire l’altezza delle applique

  1. Con soffitti da 270 cm puoi posizionare l’applique ad un’altezza compresa tra i 190 e i 220 cm.
  2. Se l’applique va installata su una parete dove è presente anche una porta, per una resa estetica migliore, fai in modo che il punto luce sia in linea o appena sotto l’altezza della soglia.
  3. Per pareti più alte o più basse di 270 cm puoi fissare le applique 10-20 cm rispettivamente più in alto o più in basso.
  4. Se la usi come luce d’accento, focalizzati sull’oggetto da illuminare (dimensioni e posizione) più che sull’altezza delle pareti.
  5. Ad ogni modo, se usi più applique (casomai in più stanze) vedi di mantenere la stessa altezza per tutte (salvo per illuminare una scalinata nel cui caso dovranno seguire un'altezza crescente).

Vai all'articolo precedente:Lampade e lampadari modellabili... la fantasia prende forma!
Vai all'articolo successivo:Lampade a Led integrato: quanto durano i Led? E come sostituirli?
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image