Come illuminare un bagno cieco e compensare l’assenza di luce naturale

Come illuminare un bagno cieco e compensare l’assenza di luce naturale

Quello di avere un bagno senza finestra è un problema, o comunque una condizione irreversibile, per tante persone. In queste condizioni, oltre a dover garantire una buona areazione, è fondamentale anche progettare un impianto di illuminazione tale da sopperire alla mancanza di luce naturale. Di seguito, ecco alcuni consigli per illuminare un bagno cieco.

Illuminare bagno cieco: vincoli normativi

Se il tuo bagno non dispone di una finestra, per rendere l'ambiente luminoso, accogliente ed otticamente più ampio bisogna studiare attentamente l'illuminazione. Capita spesso che i bagni non abbiano la finestra, specialmente se si tratta di un secondo bagno all'interno della casa.

La legge a tal proposito fornisce delle indicazioni chiare per poter ricavare e usare un bagno cieco. Nel caso si tratti di unico bagno in casa, questo può essere cieco solo per appartamenti sotto i 70 mq. A prescindere da questo caso limite, i vincoli per la realizzazione del bagno senza finestre sono 2:

  • che sia rispettata una metratura minima individuata dal piano regolatore comunale,
  • che sia presente un sistema forzato per il ricambio/ricircolo dell’aria.

Per quanto riguarda l’illuminazione poi sarà necessario mettere giù un progetto serio: quando manca una fonte di luce esterna, l'intensità della luce deve essere il più possibile simile a quella naturale, in modo da compensare la finestra mancante.

Quali luci preferire per illuminare un bagno cieco

Iniziamo identificando la temperatura della luce che meglio si adatta al bagno. Ovviamente tra luce calda e fredda è meglio optare per la seconda perché risulterà più funzionale e conforme ai colori tipicamente usati in bagno.

Altra cosa riguarda l’intensità luminosa: i fasci più luminosi devono essere diretti verso lo specchio (utilissime saranno le applique per specchio), mentre nella zona doccia e vasca è preferibile un'illuminazione più soffusa e tenue (ma sempre fredda).

Esempio di applique per specchio a led

 

Leggi ancheCome illuminare lo specchio del bagno

 

La soluzione migliore per illuminare un bagno cieco sono le luci led. La luce a led, nonostante i consumi ridotti, garantisce un’elevata intensità luminosa, mantenendo anche toni di luce freddi. Grazie ai led è possibile avvicinarsi all’affetto luce naturale che non si può avere in mancanza di finestre.

Illuminazione per bagno: plafoniere, applique e faretti

Plafoniere per bagno

Per quanto riguarda le lampade da soffitto, ce ne sono di numerose tipologie. Le plafoniere per bagno moderne sono realizzate in metallo (alluminio o acciaio) o plastiche speciali e conferiscono alla stanza un tono chic. Mentre le plafoniere classiche per bagno hanno linee senza tempo e sono perfette abbinate ad uno specchio d'epoca.

Esempio di plafoniera moderna per illuminare bagno cieco

Applique

Anche le lampade da parete risultano utilissime in bagno. Installandole nei punti giusti e all’altezza ideale è possibile pianificare quali zone illuminare di più e quali che invece possono avvalersi di luce più soffusa. Grazie alle applique da bagno (usate come luce d’accento) è poi possibile enfatizzare alcuni dettagli dell'arredamento o un rivestimento particolare.

 

Può interessarti ancheA quale altezza è meglio posizionare le applique? 5 consigli per trovare la misura ideale

 

Faretti

Faretti regolabili e faretti da incasso ci permettono di gestire la luce in un bagno cieco con estrema versatilità. Basterà scegliere quanti faretti bagno usare e installarli nel controsoffitto per ottenere una luce uniforme in tutta la stanza e ricreare artificialmente l’effetto luce naturale.

 

Scopri nel nostro blogCome montare faretti ad incasso al soffitto o controsoffitto

 

Sistemare più punti luce nel bagno per ingrandire l'ambiente

Se il bagno oltre ad essere cieco è anche piccolo, bisogna ingrandirlo otticamente con arredi essenziali e naturalmente un'illuminazione intensa. In tal senso le applique per bagno, ci possono essere di grande aiuto. Installandole sulle due pareti più vicine, trascurando invece le altre 2, è possibile dare otticamente l’impressione che la stanza sia più larga di quello che è in realtà.

Vai all'articolo precedente:Come illuminare la camera dei ragazzi adolescenti con idee originali
Vai all'articolo successivo:Come scegliere i lampadari per un soggiorno moderno
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image