Come illuminare una cucina rustica

Come illuminare una cucina rustica

Le cucine arredate in stile rustico si caratterizzano per l’atmosfera calda e accogliente, ispirata alla semplicità delle case di una volta. Anche la relativa illuminazione deve quindi essere coerente con questi elementi distintivi. In questo articolo spiegheremo come illuminare una cucina di questo tipo e come scegliere il lampadario rustico migliore!

Cucina rustica: tratti distintivi

Lo stile rustico attinge dagli arredamenti classici, mitigati però con linee, materiali e colori tipici dell’arte povera. I protagonisti di una casa rustica sono senz’altro elementi materici come quelli del legno o della pietra, colori caldi ispirati alla terra e alla natura, ma anche decorazioni e complementi tipici delle vecchie dimore di campagna o di montagna.

In una cucina rustica, nello specifico, dovranno essere presenti mobili in legno (con tonalità calde e decise), rivestimenti piuttosto grezzi (ad esempio mattoni alle pareti e piastrelle in cotto), nonché pentole, mestoli e stoviglie vecchio stile, da usare anche come decorazioni.

Un vero e proprio must per questo stile potrebbe essere anche una bella cucina in muratura rustica, dove la bellezza della pietra o del mattone può trasformare dei semplici piani di lavoro in un invidiabile complemento d’arredo a tema.

La cucina rustica poi deve dare l’impressione di un luogo vissuto e laborioso… ecco perché in generale frutta, verdura, piante o attrezzi da cucina possono essere usati come se fossero vere e proprie decorazioni. Basti pensare ad esempio ai vecchi pentoloni di rame delle nostre nonne o bisnonne, ai piatti decorati appesi alle pareti, o a bottiglie e damigiane varie in bella vista sui piani di lavoro.

 

Illuminare cucina rustica

 

Illuminare cucina rustica

Per capire come illuminare la cucina rustica, bisogna concentrarsi in particolar modo sul lampadario a sospensione per il tavolo… il vero cuore di tutto l’impianto luminoso!

 

A tal proposito, puoi leggere anche “Come illuminare un tavolo da pranzo con lampadari o sospensioni”.

 

Lampadari classici per cucina rustica

Per coerenza con lo stile trattato, bisognerà puntare prevalentemente su lampadari classici. Sono consigliati in particolare i tradizionali candelieri, in grado di conferire eleganza e preziosità ad ogni ambiente. Per quanto riguarda i materiali, anche qui è doveroso restare in tema prediligendo vetro, legno e metalli come rame o ottone.

Ma la sospensione rustica per eccellenza è rappresentata da un bel lampadario in ferro battuto! Il mix perfetto tra raffinatezza e semplicità… una sospensione che, anche se presenta decorazioni elaborate, non stonerà mai in un ambiente confortevole come la cucina rustica.

In base ai colori usati nella stanza, il lampadario rustico in ferro battuto può avere tinte chiare come il bianco e l’avorio (tendenti allo stile provenzale o shabby), ma di gran lunga si addicono di più tonalità scure e decise come il nero, il marrone, il bronzo o il ruggine.

Saranno ben accette decorazioni curve e a tema floreale, così come anche cristalli e pendenti (ma senza esagerare). È possibile anche scegliere modelli con paralumi in stoffa o diffusori in vetro, metallo o effetto ceramica!

 

Leggi dal Blog “Illuminazione in ferro battuto per la tua casa elegante e di classe”.

Lampadario sospensione ferro battuto

Applique classiche per cucina rustica

Se il solo lampadario a sospensione non fosse sufficiente per illuminare la cucina in ogni punto, è possibile completare l’illuminazione con delle applique rustiche in coordinato. Nel nostro e-commerce ad esempio potrai trovare molti lampadari rustici da poter accompagnare a lampade da parete della stessa linea!

Vai all'articolo precedente:Come illuminare un seminterrato o un ripostiglio
Vai all'articolo successivo:Come illuminare la scrivania con i led: soluzioni pratiche e di design
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image