Come illuminare una parete attrezzata e quali luci scegliere

15 Settembre 2021
Come illuminare una parete attrezzata e quali luci scegliere

L'illuminazione della propria casa è essa stessa un elemento di arredo, sia nel momento in cui si scelgono i punti luce principali, come lampadari e applique di supporto, sia quando c'è da pensare all'illuminazione di corredo, come lampade a stelo o da tavolo, o anche l'illuminazione di una parete attrezzata, per esempio con faretti o led. Pensate a come poter valorizzare una libreria, delle mensole o l'angolo buio al fondo del vostro corridoio. 

Con alcuni elementi di arredo supplementari e la giusta illuminazione, darete un aspetto nuovo e particolare al vostro ambiente, oltre che funzionale e pratico.

Come illuminare parete attrezzata

Le idee per dar valore ad una parete attrezzata con dei giochi di luce o delle lampade a muro sono davvero molte. Conferiranno un tocco originale di arredo agli elementi che andranno ad illuminare, che siano libri, piante, soprammobili o quadri. Le più semplici e le meno costose per l'illuminazione di una parete attrezzata sono:

Le moderne idee di arredo prevedono oggi l'uso di strisce led a supporto della luce generale, che sia naturale o artificiale. Vengono chiamate "zone luminose" e non sono altro che delle specifiche aree di una stanza illuminate direttamente, ad esempio la zona del divano o quella di una libreria.

Il vantaggio è duplice: un'illuminazione diretta rende la zona maggiormente funzionale ed allo stesso tempo si risparmia nel dispendio generale d'energia elettrica, andando ad "accendere" solo la zona interessata della stanza e lasciando spenti gli interruttori generali. Prevedere delle zona luminose in una casa è una fase importante per la corretta progettazione dell'impianto elettrico che andrà costruito. 

Illuminazione parete attrezzata

Progettare l'illuminazione di una parete attrezzata può essere definita o modificata nella fase di arredo, proprio come complemento ai mobili stessi o alle mensole. L'unica attenzione che si dovrà avere è nella temperatura delle luci: se si utilizzano in camera da letto, meglio preferire quelle calde, chiare o neutre, e lasciare alle stanze da bagno, alla cucina o al corridoio quelle più bianche e fredde di maggior grinta.

In una cucina, delle luci led sono molto utili per illuminare direttamente il piano in cui si lavora, o il lavello ed ancora i fuochi. In un ambiente dove cucina e salone sono un'unica stanza open-space, si potrà cucinare senza troppe difficoltà per la vista, evitando al contempo di dover illuminare per forza l'intero spazio con la luce principale.

Nella stanza da bagno sono utili dei faretti led per parete attrezzata quando vanno ad illuminare creme, asciugamani e trucchi esposti in nicchie o nelle colonnine a muro. In questo caso, si possono posizionare anche nei ripiani degli armadietti stessi, di modo da illuminarne anche l'interno.

Nella camera da letto, come anche nella sala da pranzo, si possono prevedere delle luci led lungo il profilo basso del pavimento. In questo modo, l'illuminazione della stanza sarà ugualmente diffusa, ma in un tono molto più rilassante rispetto alla luce del lampadario principale.

Al posto dei classici abat-jour, si possono studiare delle mensole con al loro interno dei led o dei faretti che aiutino la lettura prima del sonno, oppure le stesse possono essere previste nel soggiorno per illuminare dei mobili scuri, il retro della televisione o, in altri casi, i vani della libreria. 

L'illuminazione di una parete attrezzata ben si sposa con uno stile di arredo moderno e minimalista, conferendo luce e ordine all'ambiente generale. Se desiderate ottenere quell'effetto originale di accendere la vostra libreria, ad esempio, vi sarà sufficiente retro-illuminare il fondo di ogni vano con delle fasce led. La renderete in poco tempo, e con un costo davvero basso, la protagonista esclusiva della stanza.

Vai all'articolo precedente:Lampadari per sala da pranzo: quali scegliere in base al nostro stile
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image