Come illuminare una stanza senza finestre e renderla vivibile

Come illuminare una stanza senza finestre e renderla vivibile

Nella tua casa ci sono stanze senza finestre che intendi sfruttare per ricavarne altri ambienti, ma il problema della luce ti crea qualche perplessità? Anche se le stanze senza finestre possono apparire una cosa insolita, in realtà sono abbastanza comuni e capita spesso di voler trasformare uno sgabuzzino in un cucinino oppure un seminterrato in una bella stanza dove godersi un po’ di relax.

Tuttavia, affinché ogni spazio risulti accogliente e armonioso occorre creare delle soluzioni che risolvano il problema dell’assenza delle finestre, e quindi della luce naturale che in genere è quella che valorizza la bellezza di una stanza e la rende oltretutto molto più funzionale. Ecco alcuni consigli e suggerimenti su come illuminare una stanza senza finestre.

Come illuminare ambienti senza finestre

Per illuminare ambienti senza finestre bisogna ricorrere a soluzioni innovative studiate apposta per le varie stanze: puoi ricorrere a soluzioni differenti tra cui il tunnel solare, l’illuminazione artificiale, colori chiari, porte in vetro, vetrocemento. Sono solo alcune delle possibili soluzioni che puoi mettere in atto per realizzare ambienti perfettamente vivibili e che appaiono più luminosi anche senza la luce naturale.

In questi casi l’intervento di architetti e specialisti in interior design è fondamentale per cercare soluzioni mirate e coniugare le tue esigenze con il gusto estetico. Fondamentale è anche il progetto di illuminazione scelto per illuminare correttamente una stanza, che alterna i vari corpi illuminanti in modo da ottenere una distribuzione ottimale dell'illuminazione. Avvalersi dell’esperienza e della professionalità di un decoratore d’interni è spesso l’idea migliore per trovare la soluzione giusta su come illuminare una stanza senza finestra.

Come illuminare stanze senza finestre

L’illuminazione artificiale è una delle soluzioni più utilizzate per illuminare una stanza buia, come può esserlo ad esempio un bagno. In commercio esistono prodotti come strisce a led o faretti da incasso che permettono di ottenere una luce molto vicina a quella naturale e di avere un ambiente sempre ben illuminato. Che si tratti della cabina armadio o del ripostiglio, ma anche della cucina o del bagno, l’illuminazione artificiale è tra le migliori soluzioni per illuminare stanze buie.

Come illuminare una camera buia

Sai che è possibile illuminare stanze cieche con i colori? Una stanza con dei colori appropriati sembra non solo più ampia, ma anche più luminosa. In particolare i privilegiati sono i colori chiari, che rappresentano la soluzione più semplice per illuminare stanze senza finestre.

Anche se si tratta di una camera da letto o di un semplice sgabuzzino, i colori chiari permettono di far riposare la vista e anche la sera, se desideri leggere, non disturbano gli occhi. Tinteggiare tutte le pareti di bianco offre quindi una visione più ampia e luminosa dello spazio e con l’aggiunta di plafoniere e applique l’effetto si amplifica. Anche i rivestimenti hanno il loro ruolo e se opti per arredi con texture chiara contribuisci ad illuminare bene una stanza.

Come illuminare una camera senza finestra con il design

Il design è un’altra valida soluzione per illuminare una stanza senza finestre. Animare lo spazio con elementi vivaci e dinamici aiuta a movimentare l’ambiente e a renderlo più luminoso. Ad esempio, nel caso di un corridoio o di un ripostiglio, si possono installare delle mensole bianche a vista, senza coperture laterali, in modo da rendere lo spazio libero e accessibile. Il contrasto tra le mensole chiare e gli oggetti posizionati sopra rende la stanza decorativa e luminosa.

Come illuminare stanze buie con specchi e oggetti riflettenti

Anche accessori come specchi e oggetti riflettenti sono strategici per illuminare una stanza senza finestre e trasformarla in un ambiente più che piacevole. La grande capacità riflettente che caratterizza gli specchi consente di far apparire più ampio un ambiente che non ha luce naturale, ma anche oggetti dalle superfici molto luminose aggiungono alla stanza un effetto decorativo e al tempo stesso la illuminano con stile.

Come illuminare una stanza buia con il vetrocemento

Non solo effetti ma anche opere in muratura possono essere importanti per illuminare una stanza senza finestre. Questo è il caso del vetrocemento, da installare al posto della parete e che permette di far entrare la luce nell’ambiente in modo piuttosto suggestivo. In questi casi l’effetto varia a seconda del colore del vetro scelto, che può essere trasparente o colorato, da abbinare sempre allo stile a cui desideri ispirarti.

Come progettare una corretta illuminazione in assenza di finestre

Le finestre sicuramente sono importanti per garantire la luce naturale nelle stanze, ma come hai potuto vedere ci sono soluzioni moderne in grado di illuminare una camera senza finestre con gusto e stile, oltre che con estrema funzionalità.

Fondamentale per poter curare ogni dettaglio e ottenere un migliore risultato è la progettazione di come illuminare un ambiente buio, che richiede precisione e gusto, ma anche inventiva. La scelta delle soluzioni da applicare varia in base alla stanza che devi illuminare, ad esempio se si tratta di una camera da letto piuttosto che di una cucina potrai optare per un bel lampadario, mentre in bagno ti consigliamo una plafoniera o dei faretti.

In ognuna puoi anche mescolare più elementi, ovvero più soluzioni per illuminare: puoi scegliere di combinare pareti chiare con oggetti e specchi riflettenti, per ampliare ancora di più l’effetto luminoso. Questa soluzione è perfetta per una zona living senza finestre, perché offre una profondità dello spazio maggiore e una valorizzazione degli arredi che influisce nel risultato finale.

Oppure puoi abbinare arredi chiari e pareti in vetrocemento per separare la cucina dalla zona notte nel caso si tratti di locali piccoli e bisogna creare un appartamentino in un unico spazio. In ogni caso, ovunque è importante la scelta dell’illuminazione artificiale, che si rivela particolarmente utile per qualsiasi spazio.

Il piacevole effetto della luce artificiale, se posizionata correttamente e anche con un certo gusto estetico, valorizza gli ambienti e crea quegli effetti speciali che si riflettono in ogni angolo rendendo più ampi anche gli spazi più ridotti. La funzione del decoratore d’interni proprio in questi frangenti si rivela più che utile, anzi indispensabile.

Vai all'articolo precedente:Come illuminare una cucina rustica
Vai all'articolo successivo:Illuminare casa senza lampadari con soluzioni alternative originali
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image