Come pulire i lampadari di acciaio: consigli pratici

Come pulire i lampadari di acciaio: consigli pratici

Pulire i lampadari di casa è un’impresa non indifferente, che richiede tempo e fatica, ma spesso mette anche in difficoltà, soprattutto a seconda del materiale con cui sono realizzati i lampadari. Ad esempio, cosa usare quando si tratta di lampadari di acciaio?

Bellissimi da vedere perché di grande impatto estetico, e perfetti per gli ambienti moderni, richiedono tuttavia le cure necessarie per mantenerli brillanti e non causare danni al materiale. Ecco alcuni consigli pratici su come pulire i lampadari di acciaio.

Come pulire lampadario acciaio

Lavaggio delicato con limone e acqua tiepida

Se il tuo lampadario è composto da parti in acciaio devi prima di tutto togliere la polvere e per farlo procurati un piumino da passare attraverso le parti. Una volta tolta tutta la polvere possibile è il momento di effettuare un lavaggio specifico usando uno spazzolino imbevuto di limone e acqua tiepida.

Si tratta di un rimedio efficace per questo tipo di materiale, sia per togliere ogni traccia di sporco che per lucidarlo. Il limone, che è un prodotto naturale, sgrassa ed elimina eventuali incrostazioni. Inoltre, rende l’acciaio brillante. L’azione con l’acqua tiepida funziona e favorisce una pulizia rapida e veloce. Dopo aver passato tutte le parti con la soluzione sciacquare, asciugare con un panno in microfibra e alla fine passare un panno morbido asciutto.

Lavaggio con aceto per ridare lucentezza al lampadario

Come pulire un lampadario di acciaio quando appare opacizzato e poco lucido? Semplice, l’aceto è la soluzione perfetta per far brillare il lampadario in acciaio. Può capitare infatti che il materiale perda il suo aspetto lucente, fattore che lo rende senza dubbio più bello e valorizza anche l’ambiente. In questi casi l’uso dell’aceto è indispensabile per togliere l’opacità all’acciaio, ecco come proseguire:

  • Inumidire una spugnetta con aceto
  • Passarla su tutte le parti in acciaio
  • Risciacquare con acqua tiepida
  • Asciugare con cura con un panno morbido in microfibra

E’ importante ricordare che qualunque sia l’ingrediente scelto per lavare il lampadario in acciaio è consigliabile sempre asciugare con cura dopo il risciacquo per evitare la formazione di nuove macchie.

Pulire il lampadario in acciaio con il bicarbonato

Come pulire un lampadario in acciaio? Come abbiamo visto, vi sono diversi modi per pulire un lampadario in acciaio e ottenere risultati eccellenti. Oltre al limone e all’aceto, un altro ingrediente molto efficace è il bicarbonato.

Questa soluzione è più indicata nel caso il lampadario presenti delle incrostazioni, magari formate dalla stessa polvere, oppure dagli insetti che vi si sono depositati o da altro. Per togliere in maniera rapida ogni minima macchia preparare una crema mescolando del bicarbonato con detersivo per i piatti e acqua tiepida.

Una volta ottenuto un composto cremoso applicarlo sulle parti da pulire e strofinare con delicatezza per ammorbidire le incrostazioni. In questo modo verranno via molto facilmente e oltretutto l’acciaio non si graffierà. Dopo aver tolto ogni incrostazione sciacquare con una spugna con acqua tiepida e asciugare fino a quando non diventa lucentissimo.

In alternativa, è possibile ricorrere alle creme per acciaio già pronte, scegliendo quelle con formulazione delicata per evitare di rovinare il lampadario.

Consigli pratici per una corretta pulizia del lampadario in acciaio

Oltre ai metodi elencati in precedenza per pulire un lampadario in acciaio, ve ne sono altri altrettanto efficaci, come ad esempio la cenere del camino, il caffè avanzato, entrambi utili per eliminare lo sporco e farlo brillare.

Quello che vogliamo raccomandare è di non utilizzare mai prodotti aggressivi, come candeggina o altri prodotti contenenti cloruri o abrasivi. La loro formulazione danneggerebbe l’acciaio irrimediabilmente e toglierebbe la patina che lo protegge e che ha bisogno solo di essere pulita con delicatezza e i prodotti giusti per brillare come se fosse nuovo.

Vai all'articolo precedente:Come pulire i lampadari di cristallo: trucchi e consigli
Vai all'articolo successivo:Come pulire un lampadario a gocce: consigli utili
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image