Come pulire i lampadari di cristallo: trucchi e consigli

Come pulire i lampadari di cristallo: trucchi e consigli

I lampadari di cristallo abbelliscono e valorizzano gli ambienti con i loro meravigliosi riflessi, ma quando è il momento di pulirli spesso si entra nel panico. Come fare per renderli brillanti e senza tracce di sporco?

Che siano nuovi oppure antichi, nel senso che sono stati tramandati da qualche avo e quindi ancora più preziosi, devono essere trattati con cura e nella maniera corretta per non rischiare di rovinarli. Ecco dunque come pulire lampadari di cristallo, e alcuni trucchi e consigli per farli splendere!

Pulizia lampadari di cristallo: come iniziare

Come pulire lampadario di cristallo senza troppa fatica? Spesso i lampadari sono molto grandi e occorrono dei supporti per potersi protendere senza cadere. Per svolgere al meglio l’operazione procurati una scaletta, un piumino, una bacinella e dei panni in microfibra.

E’ anche opportuno ricordare di staccare la corrente prima di iniziare le fasi di pulizia, per evitare qualsiasi incidente. A questo punto, dopo aver recuperato il necessario, è possibile cominciare.

Se il lampadario lo consente, comincia a smontare i pezzi che si possono togliere, mettili nella bacinella e lavali sotto l’acqua corrente. Dopo averli lavati con cura asciugali e mettili da parte. Comincia a pulire tutto lo scheletro del lampadario e poi rimonta i pendenti.

Se l’assemblaggio dei vari pezzi è complesso fai una foto prima di smontarli così da non sbagliare e rimettere tutto com’era.

Come pulire i lampadari in cristallo

Come pulire lampadario di cristallo con prodotti specifici

Non tutti i lampadari di cristallo possono essere smontati, quindi è obbligatorio effettuare la pulizia sul posto. Come pulire i lampadari in cristallo senza smontarli? Per prima cosa elimina la polvere in eccesso dai pendenti e dai braccetti sui quali sono installati.

Utilizza per svolgere questa operazione un panno in microfibra abbastanza spesso e morbido, mentre serviti di un pennellino o uno spazzolino da denti per togliere la polvere dalle curve dei braccetti oppure da eventuali intarsi che sono sul lampadario. In seguito utilizza un prodotto spray specifico per cristalli e spruzzalo sui pendenti, lasciando cadere l’eccesso sul pavimento dove avrai messo uno straccio preparato in precedenza oppure dei fogli di giornale.

Lo spray per pulire lampadari di cristallo più indicato in genere è quello a base di alcol oppure di ammoniaca, ottimo per far splendere il cristallo. Dopo aver atteso qualche minuto passa sopra i pendenti il panno in microfibra, asciuga con cura e fai in modo che il cristallo risulti lucidissimo. In questo modo avrai eseguito una perfetta pulizia cristalli lampadario e ogni pezzo sarà brillante e inonderà di riflessi tutta la stanza.

In alternativa, puoi anche utilizzare del detergente per i vetri, eseguendo sempre la stessa operazione e asciugando poi con un panno umido in microfibra. Puoi anche scegliere di spruzzare il prodotto direttamente sul panno e passarlo sui pendenti in cristallo. Dopo aver usato il panno umido per asciugare passa sopra un panno di cotone.

Per quanto riguarda la parte in metallo, strofinala con un panno su cui avrai messo del detergente per metalli e strofina con delicatezza eliminando la sporcizia. Ripassa ancora una volta il panno pulito per eliminare i residui di detergente e lucidare.

Come pulire un lampadario di cristallo con metodi casalinghi

Oltre ai prodotti specifici, è possibile pulire i lampadari di cristallo anche con metodi casalinghi, che puoi preparare direttamente in casa. Si tratta di soluzioni realizzate con prodotti che si trovano comunemente nelle case e quindi facili da reperire e praticamente a costo zero.

Per una perfetta pulizia lampadari cristallo ottima è la soluzione preparata mescolando mezzo bicchiere di acqua e mezzo bicchiere di aceto bianco. Questo ingrediente ha un elevato potere disincrostante ed è un ottimo detergente, in grado di togliere ogni traccia di sporco e grasso dai cristalli.

Immergi i pendenti in cristallo nella soluzione ottenuta e lasciali per qualche minuto. Sciacqua poi sotto l’acqua corrente e asciuga ogni pezzo con un panno in microfibra perfettamente asciutto e pulito.

Oltre all’aceto, un altro prodotto ideale per pulire con efficacia i cristalli del lampadario è anche il detersivo per piatti. Basta infatti qualche goccia spruzzata nel panno oppure in una piccola bacinella, per renderli splendenti e brillanti. Le parti in metallo del lampadario possono essere pulite con una soluzione creata con acqua e limone. Il limone è un altro ingrediente perfetto per sgrassare il metallo e renderlo pulito e lucido.

E’ opportuno ricordare di asciugare sempre le parti in metallo in modo da non lasciare alcuna traccia di umidità, per evitare corrosioni. Anche quando pulisci i cristalli senza toglierli dal lampadario bisogna fare attenzione a quanto spray spruzzi, è sempre consigliabile agire con poche quantità e direttamente sulle parti da trattare.

Come vedi, pulire il lampadario di cristallo è semplice e puoi farlo senza fatica ricorrendo a dei piccoli trucchi molto utili per ottenere risultati migliori in tempi rapidi.

Vai all'articolo precedente:Come pulire un lampadario in vetro di Murano: smontaggio, pulizia e riassemblaggio finale!
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image