Come scegliere faretti da incasso per controsoffitto

Come scegliere faretti da incasso per controsoffitto

I faretti da incasso sono un’eccellente soluzione per illuminare il controsoffitto e per valorizzare al meglio lo spazio. Funzionali e facili da montare, possono illuminare con discrezione oppure creare un effetto d’impatto se si sceglie un corpo esterno di design. Inoltre possono costituire l’unica fonte di illuminazione oppure essere integrati con altri corpi illuminanti (come ad esempio un lampadario), permettendo di equilibrare la luce e di distribuirla in maniera omogenea in tutta la stanza. Ecco come scegliere faretti da incasso in base alle esigenze.

Come scegliere i faretti da incasso

I faretti sono la soluzione ideale per dare vita a suggestivi giochi di luce in qualsiasi ambiente, dal salone alla cucina all'ingresso. Presenti in commercio in varie dimensioni, differiscono anche per la potenza e la scelta va fatta valutando la destinazione d’uso della stanza. Ad esempio, per illuminare il corridoio la scelta migliore sono i faretti a incasso con luce direzionabile, perfetti per far risaltare i quadri appesi alle pareti.

Per il soggiorno e la cucina, invece, la scelta migliore consiste in punti luce fissi poiché permettono di ottenere una illuminazione uniforme e abbastanza efficace per mettere in evidenza qualsiasi angolo della stanza. Nello studio la scelta migliore verte o su più punti luce incassati che illuminano uniformemente.

La scelta del modello varia per stile e materiali e in commercio si trovano infatti faretti in grado di soddisfare ogni esigenza. La luce emessa può essere luce Led, alogena o a neon, tutti a risparmio energetico. Per non alterare i colori degli arredi sono particolarmente utilizzati i faretti a luce naturale, mentre per creare un ambiente accogliente e soffuso la scelta ideale ricade su faretti a led luce calda, ma possono essere anche a luce fredda, secondo le preferenze.

 

Scopri anche nel nostro Blog “Luce calda o fredda: quale usare nelle varie stanze di casa?”.

 

Come scegliere i faretti per cartongesso

Per garantire un ottimo risultato nei vari ambienti la scelta migliore di faretti da incasso per controsoffitto è optare per quelli in gesso, perfetti perché si inseriscono benissimo nel supporto e si confondono con il materiale della superficie. In questo modo la struttura del faretto è quasi impercettibile alla vista rispetto agli altri e il fascio luminoso viene valorizzato. Di solito i modelli di faretti per controsoffitto in gesso sono di forma rotonda, ma esistono anche altre forme come quadrate, rettangolari o altri disegni particolari.

Oltre al gesso, in commercio sono presenti anche altri materiali che permettono di scegliere i faretti più svariati per design e originalità. Altri modelli particolarmente diffusi sono quelli in metallo, presenti non solo nelle varianti in bianco e nero, ma anche con speciali finiture come nickel, cromo, satinato e altre cromature che consentono di adattarli a qualsiasi stile.

Molto belle anche le varianti in vetro, eleganti e raffinate per il loro prezioso design e in grado di dare all'illuminazione riflessi e colorazioni spettacolari. Questi faretti per cartongesso sono disponibili anche in varie forme, tonda, quadrata o a prisma.

Eleganti e scintillanti sono anche i punti luce con cornice in acciaio, anche questi di tendenza ed estremamente funzionali perché di facile manutenzione. Anche la luce può essere scelta in base alle esigenze e all’effetto che si desidera realizzare. Esistono anche faretti con luci dimmerabili, che variano l’intensità della luce durante il giorno. A seconda del tipo scelto, è possibile variare le dimensioni dei punti luce.

Faretti luce naturale

Come posizionare i faretti

Per posizionare nella maniera giusta i faretti da incasso da mettere nel cartongesso vi sono dei sistemi integrati a scomparsa totale che permettono di valorizzare lo stile della casa. In genere, per essere sicuri di installarli nella maniera corretta bisogna rivolgersi ad un esperto, ma se si ha abbastanza dimestichezza con questo genere di lavori è anche possibile affidarsi al fai da te seguendo delle semplici istruzioni. Ecco come posizionare i faretti nel controsoffitto!

Realizzare il foro nel cartongesso

Prima di ogni altra operazione è necessario praticare un foro nel soffitto delle dimensioni adeguate alle misure dell’apparecchio luminoso da installare. Aver cura di eseguire il foro con un trapano con punta a tazza e di staccare la luce per lavorare senza rischi. Dopo aver fatto i fori con il trapano, rifinirli con lo stucco e se occorre tinteggiare per rendere uniforme il controsoffitto.

Preparare i collegamenti elettrici

Attraverso il foro praticato far passare i collegamenti alla rete domestica per assicurare un funzionamento corretto del punto luce. L’installazione deve essere eseguita avendo cura di tenere l’apparecchio scollegato dalla rete di alimentazione.

Come collegare faretti led in serie

Quando si devono collegare più punti luce una sola uscita elettrica non basta. Quindi l’impianto deve essere progettato in base al numero totale di faretti. È possibile far partire una sola linea elettrica collegando in parallelo nello stesso circuito tutti gli elementi. Se invece si desidera dividerli in gruppi è preferibile sistemare più linee e più interruttori.

Cablare il corpo illuminante

Passare l’alimentazione attraverso il telaio dell’apparecchio e collegarla al morsetto del cablaggio rapido. Grazie ai connettori i collegamenti vengono velocizzati.

Installare il faretto nel foro

A collegamento avvenuto, è possibile inserire il telaio nel foro e fissarlo tramite le staffe.

Terminare l’installazione

Dopo aver eseguito tutti i passaggi elencati è necessario accertarsi che gli apparecchi installati siano posizionati bene nell’alloggiamento. Se occorre, rifinire il cartongesso nella parte dove è stato fatto il foro e uniformarlo al resto del controsoffitto.

 

Leggi anche “Come montare faretti ad incasso al soffitto o controsoffitto”.

Vai all'articolo precedente:Come illuminare un soffitto a volta
Vai all'articolo successivo:Come illuminare casa con i led
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image