Menu

Illuminazione bagno stile provenzale: punti luce e lampade da usare

15 Maggio 2021
Illuminazione bagno stile provenzale: punti luce e lampade da usare

Lo stile di arredo provenzale abbraccia il calore della luce, rendendo accogliente qualsiasi stanza (anche quella del bagno) con mobili decapati dalle linee semplici e dall’aspetto rustico, in toni molto chiari, bianchi e avorio, e dalle forme arrotondate un po' retrò, che ricordano il passato.

Preferendo materiali naturali quali il legno, la pietra a vista, l’ottone ed il ferro battuto, ricrea nei colori e nello stile l’armonia degli spazi aperti e luminosi del Sud della Francia, i campi di lavanda, le distese d’erba ed i cieli azzurri della Provenza.

Lo stile di arredo provenzale, come il country o il più moderno shabby chic, hanno la versatilità di saper accostare naturalmente elementi del passato, dall’aspetto apparentemente povero, come una boiserie in legno o la carta da parati a fiori, con componenti più contemporanee e minimal, come luci a led o piantane dalle linee essenziali.

L’illuminazione di una stanza è un aspetto fondamentale per la vivibilità della nostra casa. Una buona illuminazione ci aiuta nelle faccende pratiche di ogni giorno, oltre a regalarci la sensazione di appartenenza ad un luogo, favorendo la messa a fuoco di quei dettagli che ci fanno riconoscere lo spazio che stiamo vivendo come nostro.

Illuminazione bagno provenzale

L’illuminazione del bagno, in particolare, deve essere curata e attenta. Sebbene non sia la stanza in cui solitamente si trascorre la maggior parte del tempo (anzi, a volte il tempo che possiamo dedicarci è davvero risicato, soprattutto se non si hanno i doppi servizi in casa e non si vive da soli!), è comunque importante studiare il corretto posizionamento dei vari punti luce.

Il bagno padronale, come un bagno cieco o quello per gli ospiti, non può essere troppo buio ma nemmeno troppo illuminato, o il rischio è di risultare un luogo asettico, freddo ed impersonale. Per contro però, non può mancare il giusto focus su specchio, lavabo, vasca o doccia.

L’illuminazione ideale in una stanza da bagno dovrebbe poter essere gestita separatamente, ogni fonte con il proprio interruttore o regolatore, così che possa essere distribuita uniformemente ma allo stesso tempo essere funzionale. Questa considerazione ovviamente va ponderata secondo le dimensioni della stanza che abbiamo a disposizione.

Se si tratta del nostro bagno padronale, solitamente di dimensioni più ampie, è utile avere diversi punti luce. Se si tratta invece del secondo bagno, a servizio della zona giorno o di quello per gli ospiti, è probabile che basteranno meno sorgenti.

Lampadari bagno stile provenzale

Per l’illuminazione generale del nostro bagno provenzale, si possono scegliere varie opzioni. Per chi ama questo stile, o il similare ma più moderno shabby chic, preferirà un lampadario a sospensione importante, generalmente a forma di candeliere ed in materiali come il ferro battuto o l’ottone, impreziosito da cristalli a goccia o con motivi floreali dello stesso materiale.

Applique bagno provenzale

Se la nostra stanza è di piccole dimensioni ma non vogliamo rinunciare alle linee shabby, possiamo distribuire la luce generale a parete, arricchendo i punti luce con applique o paralumi a sospensione ed inserendo dei faretti sul soffitto nascosti in nicchie di gesso, favorendo luci ad incasso.

È proprio questo che si intende con applique da bagno provenzale, un punto luce necessario e funzionale per il nostro bagno che garantisce la giusta illuminazione a tutta la stanza.

Non è raro l’uso di ribassamenti a soffitto in cartongesso per la distribuzione di punti luce strategici ma nascosti, senza però scadere nella resa generale dell’illuminazione della stanza. Anche in un bagno provenzale possono essere posizionati dei faretti a soffitto al posto del lampadario, nel caso di una stanza di piccole dimensioni, oppure dei profili led sopra alla doccia per arricchire la luminosità generale del bagno.

Oltre al lampadario in stile provenzale e alle applique alle pareti, possiamo arricchire l’illuminazione del nostro bagno anche con delle lampade supplementari, sia a sospensione che a terra, ad esempio con delle lampade da terra dal paralume in tessuto chiaro, da posizionare vicino alla vasca o ai lati dello specchio.

L’illuminazione più importante va data al lavabo, ed in particolare allo specchio. È proprio questo il punto in cui si sosta maggiormente, non solo per lavarsi mani e viso ma anche per truccarsi, nel caso delle donne, o per radersi la barba, per gli uomini: il punto luce dev’essere tendenzialmente più forte rispetto agli altri. Molti specchi sono già dotati di luci incorporate o con dei led nascosti nella cornice. Nel caso in cui mancassero, invece, possiamo ricorrere all'installazione di specifiche lampade specchio bagno.

Nello stile provenzale, come nello shabby, si preferiscono specchi con cornici in legno chiaro, dai motivi floreali che vengono ripresi poi nei tessuti, nelle piastrelle generalmente in tonalità pastello o nella carta da parati, pretrattate appositamente all’uso della stanza.

Luci bagno shabby chic  

L'illuminazione di un bagno shabby chic è dotata di lampade tendenzialmente più essenziali rispetto alle applique o ai lampadari da bagno provenzale. Hanno linee più regolari, meno bombate, con paralumi in tessuto generalmente in tinta unita e dai colori tenui.

Vai all'articolo precedente:Come illuminare un ambiente rustico: lampade e materiali da scegliere
Vai all'articolo successivo:Illuminazione per smartworking: quali lampade per scrivania scegliere
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image