Illuminazione soffitti alti: idee e lampade da usare

Illuminazione soffitti alti: idee e lampade da usare

Riuscire ad illuminare bene la casa è fondamentale per poter vivere al meglio gli spazi, dal momento che, insieme alla funzione pratica di permettere un'adeguata visibilità agli ambienti domestici, le luci possono creare effetti estremamente differenti a seconda del tipo di illuminazione che andiamo a installare, trasformando in maniera radicale l'aspetto di una stanza. Quando parliamo di illuminazione soffitti alti, poi, bisogna prestare molta attenzione, perché per quanto gli spazi ampi ci possono donare un ampio ventaglio di possibilità tra cui scegliere, anche il margine di errore cresce di conseguenza, e si rischia di ottenere un'illuminazione degli ambienti non omogenea.

Cosa scegliere per illuminare soffitti alti

Una sorta di regola non scritta dell'illuminazione per soffitti alti è quella che predilige in questi casi l'utilizzo dei lampadari, mentre nel caso di soffitti bassi si propende per l'utilizzo di plafoniere. In realtà le ultime tendenze dell'arredamento hanno un po' superato questi criteri, e nei progetti moderni si cercano soluzioni più innovative, come illuminare un soffitto alto sfruttando anche le peculiarità della sua superficie e delle pareti. Ad oggi si pensa alle superfici non più solo come ad un'area per il fissaggio delle luci, ma come ad un elemento decorativo in tutto e per tutto.

Soluzioni illuminazione soffitti alti: lampadari e piantane

Le lampade a sospensione per soffitti alti sono sempre la soluzione più sicura. Quando andiamo a scegliere la nostra fonte di illuminazione, dobbiamo sempre tenere a mente che una lampada non ha solo lo scopo di illuminare la stanza, ma soprattutto in questi casi i lampadari moderni per soffitti alti contribuiscono in maniera determinante a definire l'atmosfera di una stanza, diventando essi stessi dei fondamentali elementi di decorazione. Quando dobbiamo scegliere come illuminare casa con soffitti alti quindi è molto importante valutare gli spazi dell'ambiente, le dimensioni, il materiale, lo stile, la potenza e il livello di sospensione del lampadario e, soprattutto, se si necessita di un fascio di luce diretta oppure di una luce omogenea a diffusione.

Ma insieme ad un lampadario importante piazzato nel centro della stanza, negli ambienti più spaziosi possono essere molto utili altre fonti di luce per garantire un'illuminazione omogena dell'intero ambiente. Le piantane risultano quindi delle buone lampade per soffitti alti, anche perché oltre a fornire la luce diretta nelle aree meno illuminate dal lampadario centrale, possono anche proiettare sulle pareti e sul soffitto effetti di luce che fungono da decorazione oltre che da illuminazione.

Illuminare soffitto alto in ingresso

La zona dell'ingresso deve essere sempre ben illuminata, per comunicare immediatamente la sensazione di un luogo accogliente. Spesso in questa zona si sfruttano applique o piantane, oppure lampade da tavolo, ma se c'è la possibilità di osare anche con delle soluzioni più ardite, come delle barre luminose incassate nel soffitto, la cui luce, riflessa dal bianco delle pareti, può illuminare in maniera discreta ed originale.

Illuminazione cucina con soffitto alto

La cucina è una delle stanze in cui bisogna maggiormente ragionare sulle fonti luminose, dal momento che si tratta di un ambiente in cui si svolgono numerose attività che necessitano di una buona illuminazione. Insieme ad una buona fonte di luce naturale bisogna predisporre delle sorgenti artificiali efficaci per illuminare le aree di lavoro. Inoltre, dal momento che una luce proveniente dall'alto può fare fatica a penetrare all'interno dei mobili, è utile predisporre un'illuminazione interna, attivabile con sensori.

Illuminare una cucina con soffitto alto

Idee illuminazione soffitto alto: faretti

La costruzione di elementi in cartongesso permette di inserire luci incassate nella struttura del soffitto, risparmiando spazio e fornendo un supporto in grado di distribuire l'illuminazione nella maniera più appropriata per le varie zone della stanza.

In alternativa le luci su binario sono una soluzione ideale per direzionare il fascio luminoso verso aree specifiche che vogliamo evidenziare.

Luci per soffitti alti: quali scegliere

Ad oggi le luci a LED sono la soluzione più gettonata, sia grazie al notevole risparmio energetico (arrivano a consumare fino all'80% in meno rispetto alle lampadine tradizionali), sia perché offrono un flusso di luce uniforme in tutte le direzioni.

Inoltre l'illuminazione a LED ha la peculiarità di riuscire a riprodurre tutto lo spettro dei colori, offrendo quindi la possibilità di creare diversi effetti decorativi a seconda dei vari accostamenti con i diversi materiali e colori delle pareti. Molti sistemi di illuminazione possono anche essere programmati con differenti cambi di colore nel tempo.

Illuminazione soffitti alti: la luce naturale

A fianco dell'illuminazione artificiale, l'idea di ricavare un lucernario in un soffitto alto è da prendere in considerazione, quando ce n'è la possibilità. Si tratta fondamentalmente una finestra ricavata sul tetto, che permette di diffondere la luce solare in maniera uniforme all’ interno dell’ambiente. La luce naturale rilassa e rende più accogliente gli ambienti, ma, nel caso questi siano vissuti anche negli orari oltre il crepuscolo, devono prevedere fonti di illuminazioni alternative ai lampadari, che non possono convivere con i lucernari.

Vai all'articolo precedente:Come illuminare un soffitto basso: idee e consigli originali
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image